Giugno
S M T W T F S
 
 
 
 
 
follow us on facebook

LA CULLA DEI MALATESTA

Tappe: Rocca del Sasso – Piazza Malatesta – Porta e rione S. Andrea e Torrioncino   Porta di S. Agostino, Chiesa e Convento di S. Agostino - Borgo medievale e chiesa di S. Antonio - Pieve Romanica ; Mura del Fossato – Sito della Porta dell’Acqua e Cisterna Malatestiana – Chiesa Collegiata – Rocca e Porta del Passerello  Chiesa e convento di Santa Croce di Villa Verucchio

.Verucchio - Borgo del Passerello

Il borgo di Verucchio fu presidio della famiglia Malatesta, che da qui diede vita alla celebre Signoria, con il famigerato “Malatesta da Verucchio” (il Mastin Vecchio menzionato nella Divina Commedia).

Rocca di Verucchio


Entro la cinta muraria e le porte medievali si possono ammirare le due rocche – tra cui la possente Rocca del Sasso (interamente visitabile), prima fortezza malatestiana che documentano il perdurare della presenza e dell’attaccamento della famiglia Malatesta alla città d’origine.


Verucchio - Mura del Fossato



Una visita di particolare suggestione è quella al borgo medievale di S. Antonio, con la chiesetta omonima, appena fuori le mura cittadine, un tempo luogo di residenza delle famiglie più povere, che ha mantenuto l'antico aspetto medievale.


 

 

 

 

 

 

 

Verucchio - Porta del Passerello



Lo si raggiunge a piedi anche dalla via S. Agostino, a fianco della Chiesa, ove una scalinata porta prima al borgo, dove è visibile anche l'antico lavatoio ancora in funzione, fino a portare alla Pieve romanica. Visite alla Pieve e alla chiesa di S. Antonio solo su prenotazione, sono curate dall'ufficio IAT di Verucchio.